Oggi si parla sempre più spesso di Counseling ma...

counselor

Oggi si parla sempre più spesso di Counseling ma…

14 aprile 2014
|
Comments off
|

…che cos’è il counseling?

Come lavora un counselor?

 

Contrariamente a quanto alcuni pensano “il counselor NON dà consigli”,ma rispetta e mantiene i confini delimitando il proprio campo di intervento.

 

Quali sono i confini che un counselor  è tenuto a rispettare nel suo intervento professionale?

Quando si parla di confini è opportuno chiarire che accezione si da al termine:……

in questo caso il confine è una linea precisa, una barriera che separa un territorio da un altro: quello che è da una parte, non appartiene all’altra”.

 

In questo articolo la dott.ssa Milly De Micheli, direttrice della Scuola di Counseling J.E.T.di Genova, vuole fare chiarezza sul significato del Counseling, sulla professione e sull’intervento specifico, alla luce del counselor che utilizza tecniche di Analisi Transazionale (AT).

Questo comporta lavorare con un “contratto” con il cliente ed attenersi a quello, nell’ambito del proprio intervento fino a quando non si è raggiunto l’obiettivo prefissato, nel tempo stabilito.

Ma anche chi utilizza tecniche diverse, Rogersiane o Gaestaltiche, ha bisogno di stabilire, all’interno del campo in cui interviene, quali sono le proprie delimitazioni.

 

E’ un articolo decisamente professionale, ma che rende l’idea anche al cliente, della profonda e specifica preparazione di un Counselor Professonista,  e dà spunto per poter valutare l’affidabilità e la serietà del professionista a cui ci si rivolgere.

 

 

SCARICA E LEGGI L’ARTICOLO