Counseling relazionale



Squilla il telefono privato, quello del lavoro, arriva un sms, un fischiettio, una notifica del calendario on line, arriva la mail sull’account privato, quello dell’ufficio, quello che conoscono alcuni, quello che conoscono altri. Ci sono le pratiche da sbrigare, servizi da erogare, richieste di clienti e fornitori da soddisfare.

Richieste dal partner, dall’amica, dai figli, dalla scuola, dalla palestra. E poi ci sono le aspettative personali: i devo, i voglio, i non posso (negli anni sessanta, Holmes e Rahe elaborarono la scala di adattamento, una scala degli eventi maggiormente stressanti che ci troviamo ad affrontare nel corso della nostra vita, clicca qui per approfondire).

Ogni giorno riceviamo centinaia di input, di stimoli dall’esterno e da noi stessi. e ad ognuna di queste richieste decidiamo come rispondere. E di fronte ad ognuno di questi stimoli ci sentiamo in un certo modo: frustrati, compiaciuti, sovraccaricati, demoralizzati, attivati, efficaci, efficienti, affaticati…stressati.

Leggi tutto: Lo stress lavoro correlato 1° parte


Una testimonianza aziendale. Riorganizzare una linea di produzione

In questa Azienda, vi sono stati anni floridi e produttivi, sia sotto il profilo dei guadagni che delle soddisfazioni professionali, tanto che la LAVORAZIONI INDUSTRIALI si è ingrandita e trasformata nel corso degli anni da piccolo distributore di viteria ad azienda di produzione e vendita di prodotti di minuteria di acciaio e pezzi specifici per la subacquea; oggi a causa della crisi in corso, è il momento di fermarsi e fare alcune considerazioni.

Le prime di carattere organizzativo interno, altre per verificare le capacità di proporsi all’esterno nel modo più adeguato per il mercato attuale.

Leggi tutto: Il counseling organizzativo - una testimonianza aziendale