Counseling integrato

counseling-integrato

In GAMOS si sta “sperimentando…………”

Prendendo spunto dalla convinzione comune a tutti i professionisti del campo, che “la relazione è l’essenza del counseling”, in Gamos stiamo proponendo ai nostri clienti che mostrano interesse, una serie di seminari per introdurre i partecipanti a concetti qualitativamente “alti” di relazione; ad esempio ci interessa soffermarci e sperimentare il vero significato di “Comunicazione efficace” così come ci piace soffermarci sul significato di “relazione” stessa.

 

Recentemente, infatti, siamo intervenuti con una serie di interventi formativi e non solo, in una Banca, dove sono stati approfonditi alcuni aspetti delle competenze dette “trasversali”; non tecniche, quindi, la cui presenza si da’ per scontata, ma quelle competenze socio-emotive, organizzative, di leadership che nelle organizzazioni moderne, sono più preziose dell’aria che respiriamo, visto che, fra l’altro, di questi tempi, in alcuni luoghi di lavoro, si respira una “brutta aria”.

Pur trattandosi di percorsi formativi, la competenza specifica dei docenti ha richiesto alte capacità e caratteristiche proprie del counselor.
Non basta e non serve più entrare in aula e “dire delle cose”.
E’ necessario saperle dire, compattare il gruppo, riconoscere all’interno di esso le componenti caratteristiche di ciascun partecipante, utilizzare tutti i mezzi che il counselor ha a disposizione per sostenere le persone in un processo formativo e di cambiamento che solitamente spaventa, e perciò crea barriere che si manifestano nei modi più svariati: aggressività, rifiuto, disinteresse, critica eccessiva, decisione di non collaborare, ecc. Tutti sentimenti legittimi, ma disfunzionali per un adulto, al quale si offre un’occasione di formazione diversa dalla solita formazione tecnica.

Contemporaneamente al nostro lavoro di formatori presso la sede dei nostri Clienti, in sede GAMOS, si sono svolti due seminati di base di PNL, psicosomatica integrati al counseling.
Perché questo?
Perché, lavorando in differenti ambiti lavorativi con caratteristiche diverse e diversificate tipologie di lavoro, stiamo osservando che l’esigenza comune, è capire la causa o le cause di un disagio diffuso, di un’esigenza comune e confusa di consigli, sostegno, bisogno di capire come funzione la nostra mente, come prendere le giuste decisioni e soprattutto, quali sono quelle giuste? Saper resistere allo stress, alle sollecitazioni esterne pressanti, alla richiesta interna di essere coinvolti nei processi decisionali operativamente ed emotivamente. Di saper rispondere e corrispondere a livelli prestazionali competitivi e a volte quasi irraggiungibili, o che appaiono tali se chi li deve raggiungere non ha gli strumenti adatti per comprenderli, condividerli, raggiungerli.
Ma dove troviamo la capacità emotiva, la creatività, l’entusiasmo per prendere decisioni, per trovare soluzioni, per porre in atto strategie adeguate ad un problem solving efficace?
Con questi due seminari di PNL e psicosomatica integrati al counseling, stiamo proponendo di “attrezzarsi”.
Con alcuni rudimenti di PNL “mettiamo in ordine la cassetta degli attrezzi”: come pensiamo, come siamo fatti e in che modo prendiamo decisioni. Come è la realtà oggettiva rispetto alla nostra soggettiva, e come reagiamo istintivamente agli stimoli esterni, siano essi positivi o negativi per la nostra integrità.
Il secondo passaggio è capire, con l’aiuto di una valida counselor specializzata, come gli avvenimenti esterni interagiscono con il nostro stato di salute, dare ai sintomi che si presentano un significato, e gestire il tutto.

A questa esperienza formativa può seguire un percorso di counseling sia individuale che di gruppo anche in Azienda da concordare con Gamos.

Ecco. Il counseling in questo quadro dà alle persone ed alle loro Organizzazioni in cui sono inserite, occasione di avere un sostegno esterno, un punto di vista “altro” dal loro e dai loro Capi o Collaboratori. La possibilità di avere un “contenitore”protetto e tutelato, strutturato in un colloquio, dove riversare paure, frustrazioni, e solitudini, disfunzionalità emozionali, in un confronto oggettivo sulla propria percezione della realtà.

“Il processo di counseling permette ai clienti di sviluppare consapevolezza, opzioni e capacità di gestione dei problemi e dello sviluppo personale nella vita quotidiana, attraverso l’accrescere delle loro forze e risorse” (EATA, 2008)

Gloria Covino Morassi
counselor professionista