Coraggio e Innovazione in azienda

team-3373638_640

Coraggio e Innovazione in azienda

6 giugno 2019
|

English Version 

Lo psicologo Gregorio di Leo analizza come il coraggio si inserisce nel contesto aziendale. Il coraggio oggi è un pre-requisito per ogni reale processo di innovazione; è concepito come l’agire al di fuori delle proprie zone di comfort, andando oltre i propri confini mentali e organizzativi.

Coraggio e innovazione non sono fenomeni individuali (come affermavano vecchi modelli) ma risultano essere espressioni collettive.

Le aziende sono strutture organizzative ben consolidate, con le loro prassi, i loro sistemi, le loro dimensioni di potere e interesse; perciò, per potersi sviluppare, coraggio e innovazione necessitano di un ambiente protetto, il playground, in cui le persone possano sperimentare una dimensione progettuale diversa.

I playground sono luoghi di apprendimento e sperimentazione in cui operano team multifunzionali e multidisciplinari che affrontano sfide strategiche o problemi dell’azienda, utilizzando nuove modalità di lavoro fuori dagli schemi ordinari. I team sono formati all’utilizzo di nuovi strumenti di analisi del business e gestione dei progetti che metteranno poi in pratica in fase operativa.

Così una parte dell’azienda diventa motore di dinamiche nuove, che hanno al centro il dialogo e una visione di leadership collettiva. Creando un luogo parallelo all’ordinarietà è possibile far emergere il coraggio e l’innovazione in culture stabili (le aziende). Bisogna creare spazi di contaminazione, luoghi di apprendimento permanente che si pongano scopi diversi dal resto dell’organizzazione per periodi di tempo definiti.

Coraggio e innovazione sono abilità condivise per progettare il futuro non partendo dal passato, ma trovando un nuovo scopo cambiando così il modo di concepire le imprese.

 

Courage and Innovation in Business

Gregorio di Leo analyzes how courage fits into the business context. Courage today is a pre-requisite for any real innovation process; it is conceived as acting outside one’s comfort zones, going beyond one’s own mental and organizational boundaries.

Courage and innovation are not individual phenomena (as old models claimed) but appear to be collective expressions.

Companies are well-established organizational structures, with their practices, their systems, their dimensions of power and interest; therefore, in order to develop, courage and innovation need a protected environment, the playground, where people can experience a different work dimension.

Playgrounds are places of learning and experimentation in which multi-functional and multidisciplinary teams operate and face strategic challenges or company problems, using new ways of working outside ordinary schemes. The teams are trained in the use of new business analysis and project management tools that they will then put into practice in the operational phase.

Thus a part of the company becomes the engine of new dynamics, which focus on dialogue and a vision of collective leadership. By creating a place that is parallel to ordinariness, courage and innovation can be brought to light in stable cultures (companies). We need to create spaces of contamination, places of lifelong learning for defined periods of time that set goals that are different from the rest of the organization.

Courage and innovation are shared abilities to plan the future, not looking back to the past, but finding a new purpose, thus changing the way of conceiving companies.